INSIEME DA 45 ANNI UN LUNGO PERCORSO PER PROMUOVERE IL BENE CASA FONTE DI SVILUPPO ECONOMICO E DI BENESSERE PER TUTTI I POPOLI.
Home Chi Siamo Dove Siamo Il direttivo nazionale Contattaci

 Sei in: Categorie > Comunicati stampa > Possibilità di pagare in contanti i canoni di locazione 04/06/2020 04:21:47   





Categorie
 News
 Osservatorio Immobiliare
 Convenzioni
 Istat
 Tassi di Interesse
 Locazione
 Contratti concordati della Spezia
 Condominio
 Vetrina Immobiliare
 Notiziari
 Ricette tradizione spezzina
 Comunicati stampa
 Comuni ad alta tensione abitativa
 Conformità catastale nella compravendita
 Interventi edilizi - nuove norme
 Cedolare secca
 Convenzione APPC-Studio Imm.re
 Convenzione APPC - Crèdit Agricole
 Risparmio energetico
 Fisco casa
 La casa della terza età
 Leggi immobiliari

info
 Cookies Privacy

Link Utili
 Agenzia delle Entrate della Spezia
 Agenz. del Territorio della Spezia
 Comune della Spezia
 Spezia Risorse
 Provincia della Spezia
 Regione Liguria
 Parco delle Cinque Terre
 Vigili del Fuoco
 Comando Gruppo Carabinieri Nucleo Forestale La Spezia
 Polizia di Stato
 Alac
 Lega Consumatori
 Il Meteo
 Studio Immobiliare La Spezia
 Istituto nazionale di statistica





Convegno Nazionale APPC in Roma: investire sulla sicurezza dei fabbricati è un atto di civiltà





 Possibilità di pagare in contanti i canoni di locazione
 14/02/2014 13:19

Vanificata l’applicazione del comma 50 dell’art. 1 della Legge 147 (legge di stabilità) sulla tracciabilità dei canoni di locazione abitativi.

E’ sufficiente la ricevuta rilasciata dal proprietario.

Il dipartimento del Tesoro, direzione V è intervenuto con nota prot. DT 10492 del 05.02.2014 su quanto stabilito dalla legge di stabilità sulla tracciabilità degli affitti, per precisare che è consentito il pagamento in contanti se la somma non supera i 999,99 euro.

La sanzione dall’1 al 40%, secondo quanto stabilito dal decreto antiriciclaggio, si può applicare solo a somme trasferite in contanti superiori a 999,99, pertanto non applicabile in presenza di violazione di quanto stabilito al comma 50 dell’art. 1. della citata L. 147, che rispetti tale limite.

La tracciabilità è comunque assolta dal rilascio di una ricevuta da parte del proprietario, che precisi, in forma inequivocabile, il pagamento del canone. La ricevuta è valida, pertanto, anche per l’accesso alle agevolazioni e detrazioni previste per legge.

Obiettivo raggiunto dall’Appc, a seguito di interventi sui canali istituzionali, intrapresi dalla segreteria nazionale, che si è battuta per rimuovere un provvedimento che rischiava di essere iniquo gravando sulle fasce più deboli dell’inquilinato e favorendo solo banche e poste.

 

dott. Flavio Maccione

segretario generale nazionale Appc

Quanto contenuto nel presente articolo ha carattere esemplificativo e non esaustivo per approfondimenti specifici occorre consultare, se iscritti , la sede A.P.P.C.




L' A.P.P.C Associazione Piccoli Proprietari Case, è una delle associazioni della proprietà immobiliare riconosciuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra le più rappresentative a livello nazionale.