INSIEME DA 40 ANNI UN LUNGO PERCORSO PER PROMUOVERE IL BENE CASA FONTE DI SVILUPPO ECONOMICO E DI BENESSERE PER TUTTI I POPOLI.
Home Chi Siamo Dove Siamo Il direttivo nazionale Contattaci

 Sei in: Categorie > News > Le Banche potranno espropriare direttamente la casa 25/09/2017 15:19:28   


Convegno Nazionale APPC in Roma: investire sulla sicurezza dei fabbricati è un atto di civiltà




Categorie
 News
 Osservatorio Immobiliare
 Convenzioni
 Istat
 Tassi di Interesse
 Locazione
 Contratti concordati della Spezia
 Condominio
 Vetrina Immobiliare
 Notiziari
 Ricette tradizione spezzina
 Comunicati stampa
 Comuni ad alta tensione abitativa
 Conformitą catastale nella compravendita
 Interventi edilizi - nuove norme
 Cedolare secca
 Convenzione APPC-Studio Imm.re
 Convenzione APPC-Carispezia
 Risparmio energetico
 Fisco casa
 La casa della terza etą
 Leggi immobiliari

info
 Cookies Privacy

Link Utili
 Agenzia delle Entrate della Spezia
 Agenz. del Territorio della Spezia
 Comune della Spezia
 Spezia Risorse
 Provincia della Spezia
 Regione Liguria
 Parco delle Cinque Terre
 Vigili del Fuoco
 Corpo Forestale dello Stato
 Polizia di Stato
 Alac
 Lega Consumatori
 Il Meteo
 Studio Immobiliare La Spezia
 Istituto nazionale di statistica

Segreteria Nazionale
Area riservata
 Username
 Password




 Le Banche potranno espropriare direttamente la casa
 29/02/2016 12:18

BOMBA a orologeria del governo Renzi sui finanziamenti ipotecari
Le banche potranno espropriare direttamente la casa


Mentre continuano le difficoltà economiche, sale la disperazione degli Italiani alle prese con le rate di mutuo.

Il governo Renzi regala alle banche la facoltà di espropriare la casa in mancanza del pagamento di sette rate del mutuo: una vera bomba ad orologeria, innescata dall’attuale governo in favore delle banche.

Infatti per recuperare i crediti inesigibili è stato cancellato l’articolo 2744 del codice civile che vieta il patto commissorio, superando così questo divieto, in mancanza di pagamento da parte del mutuatario, in ritardo con il pagamento di sette rate anche se non consecutive, la proprietà della casa ipotecata passerà al creditore e cioè alla banca senza dover passare attraverso la procedura esecutiva.

Tutto ciò con il pretesto di dovere recuperare la direttiva europea 2014/17 che, si dice, dovrebbe tutelare i consumatori nei confronti dei creditori: tutto ciò sembra andare esattamente nella direzione opposta.

dott. Flavio Maccione
Segretario generale APPC

Quanto contenuto nel presente articolo ha carattere esemplificativo e non esaustivo per approfondimenti specifici occorre consultare, se iscritti , la sede A.P.P.C.




L' A.P.P.C Associazione Piccoli Proprietari Case, è una delle associazioni della proprietà immobiliare riconosciuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra le pił rappresentative a livello nazionale.