INSIEME DA 40 ANNI UN LUNGO PERCORSO PER PROMUOVERE IL BENE CASA FONTE DI SVILUPPO ECONOMICO E DI BENESSERE PER TUTTI I POPOLI.
Home Chi Siamo Dove Siamo Il direttivo nazionale Contattaci

 Sei in: Categorie > Fisco casa > TASSE SULLA CASA 18/11/2017 16:44:59   


Convegno Nazionale APPC in Roma: investire sulla sicurezza dei fabbricati è un atto di civiltà




Categorie
 News
 Osservatorio Immobiliare
 Convenzioni
 Istat
 Tassi di Interesse
 Locazione
 Contratti concordati della Spezia
 Condominio
 Vetrina Immobiliare
 Notiziari
 Ricette tradizione spezzina
 Comunicati stampa
 Comuni ad alta tensione abitativa
 Conformitą catastale nella compravendita
 Interventi edilizi - nuove norme
 Cedolare secca
 Convenzione APPC-Studio Imm.re
 Convenzione APPC-Carispezia
 Risparmio energetico
 Fisco casa
 La casa della terza etą
 Leggi immobiliari

info
 Cookies Privacy

Link Utili
 Agenzia delle Entrate della Spezia
 Agenz. del Territorio della Spezia
 Comune della Spezia
 Spezia Risorse
 Provincia della Spezia
 Regione Liguria
 Parco delle Cinque Terre
 Vigili del Fuoco
 Corpo Forestale dello Stato
 Polizia di Stato
 Alac
 Lega Consumatori
 Il Meteo
 Studio Immobiliare La Spezia
 Istituto nazionale di statistica

Segreteria Nazionale
Area riservata
 Username
 Password




 TASSE SULLA CASA
 20/04/2015 17:13

MENO TASSE SULLA CASA = PIU’ SVILUPPO E CRESCITA

Sono notorie le dichiarazioni del presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, e del Ministro delle finanze, i quali affermano che le tasse sulla casa si pagano in tutti i paesi: peccato, però, che negli altri paesi ci siano aliquote molto, ma molto più basse e senza balzelli gravitanti.

Si esclude categoricamente che in questo anno le tasse sulla casa possano essere diminuite, quindi non si pensa minimamente ad alleggerire la pressione fiscale sulla casa, dimenticando che la casa è fonte di sviluppo economico e di crescita!

A Renzi richiediamo con forza che il risparmio prodotto dal calo dello spread, tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi, quantificato in diversi miliardi, venga destinato alla riduzione delle imposte sulla casa. Questo potrebbe essere un segnale tale da contribuire a fare decollare il Paese; a questo proposito occorre ricordare che, da anni, la Banca d’Italia e la Banca Centrale Europea affermano che minori tasse e minore spesa pubblica possono contribuire, significativamente, a fare ripartire il Paese.

E’ necessario fare sul serio la lotta agli sprechi, al taglio della spesa pubblica e dei privilegi, che fino ad oggi è stata fatta solo con annunci, proclami, “finti tagli”, senza che si sia inciso seriamente, smettere di pensare che per ogni necessità si possa continuare a spremere il povero cittadino sempre più vessato, tartassato fino ad essere ridotto alla fame!

Siamo “arcistufi” di annunci! Chiediamo solo fatti, come la semplificazione delle imposte con una tassa unica sulla casa: basta confusione che crea confusione e disperazione nei contribuenti!

Questa Classe dirigente se non saprà raccogliere le opportunità, come: i saldi a tasso zero che la Banca Centrale Europea offre alle altre Banche, la rivalutazione del dollaro del 20% in nove mesi, il crollo del petrolio, questo Paese finirà alla deriva: ai cittadini una seria riflessione su come ancora una volta si amministra la “res pubblica”!

dott. Flavio Maccione
Segretario generale nazionale Appc
 

Quanto contenuto nel presente articolo ha carattere esemplificativo e non esaustivo per approfondimenti specifici occorre consultare, se iscritti , la sede A.P.P.C.




L' A.P.P.C Associazione Piccoli Proprietari Case, è una delle associazioni della proprietà immobiliare riconosciuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra le pił rappresentative a livello nazionale.