INSIEME DA 40 ANNI UN LUNGO PERCORSO PER PROMUOVERE IL BENE CASA FONTE DI SVILUPPO ECONOMICO E DI BENESSERE PER TUTTI I POPOLI.
Home Chi Siamo Dove Siamo Il direttivo nazionale Contattaci

 Sei in: Categorie > Condominio > Il problema dello sgocciolamento dei panni 19/11/2018 22:51:14   



Convegno Nazionale APPC in Roma: investire sulla sicurezza dei fabbricati è un atto di civiltà






Categorie
 News
 Osservatorio Immobiliare
 Convenzioni
 Istat
 Tassi di Interesse
 Locazione
 Contratti concordati della Spezia
 Condominio
 Vetrina Immobiliare
 Notiziari
 Ricette tradizione spezzina
 Comunicati stampa
 Comuni ad alta tensione abitativa
 Conformitą catastale nella compravendita
 Interventi edilizi - nuove norme
 Cedolare secca
 Convenzione APPC-Studio Imm.re
 Convenzione APPC-Carispezia
 Risparmio energetico
 Fisco casa
 La casa della terza etą
 Leggi immobiliari

info
 Cookies Privacy

Link Utili
 Agenzia delle Entrate della Spezia
 Agenz. del Territorio della Spezia
 Comune della Spezia
 Spezia Risorse
 Provincia della Spezia
 Regione Liguria
 Parco delle Cinque Terre
 Vigili del Fuoco
 Corpo Forestale dello Stato
 Polizia di Stato
 Alac
 Lega Consumatori
 Il Meteo
 Studio Immobiliare La Spezia
 Istituto nazionale di statistica

Segreteria Nazionale
Area riservata
 Username
 Password




 Il problema dello sgocciolamento dei panni
 20/04/2015 16:40

Vita di Condominio: sull’annoso problema dello “sgocciolamento” dei panni.

Una recente sentenza del Tribunale di Genova, Sezione III civile, Giudice Dott.ssa D. Bellingeri (sentenza n. 656/2015), viene qui segnalata per una interpretazione strettamente letterale di una norma del Regolamento condominiale che divietava l’utilizzo di stenditoi per sciorinare i panni all’esterno dell’edificio.

Nel caso concreto, un condomino aveva eccepito e contestato ad un altro condomino la possibilità di utilizzare uno stenditoio amovibile collocato sul davanzale di una finestra, per sciorinare i panni all’esterno dell’edificio e con conseguente gocciolio dei panni stessi.

Il condomino convenuto si difendeva eccependo la sporadicità e saltuarietà del fatto e che, comunque, la situazione era venuta a cessare da qualche tempo.

Il Giudice adito, però, basandosi su un interpretazione strettamente letterale del Regolamento condominiale vigente, avente natura contrattuale, riteneva che a nulla rilevasse il fatto che lo sgocciolio avesse carattere episodico in quanto il Regolamento contrattuale aveva natura di “obligatiopropter rem” per cui ogni condomino aveva “il diritto di esigere l’osservanza di detto comportamento conforme a quanto imposto dal Regolamento stesso”.

Veniva statuito, in definitiva, sulla vincolatività del cosiddetto Regolamento condominiale contrattuale che poteva, pertanto, ben prevedere clausole che imponevano divieti e che di fatto incidessero sui diritti dei soggetti facenti parte del Condominio.

Avv. Valentina Massara
Avv. Roberto Negro
Centro Studi APPC
 

Quanto contenuto nel presente articolo ha carattere esemplificativo e non esaustivo per approfondimenti specifici occorre consultare, se iscritti , la sede A.P.P.C.




L' A.P.P.C Associazione Piccoli Proprietari Case, è una delle associazioni della proprietà immobiliare riconosciuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra le pił rappresentative a livello nazionale.